Locandina 17 Gennaio 2019 001

Illustrare le migliori opzioni in termini di definizione diagnostico - stadiativa del tumore pleuro-polmonare e la gestione domiciliare del Paziente in terapia. In Italia il tumore maligno del polmone rappresenta la seconda
neoplasia più frequentemente diagnosticata nel sesso maschile (dopo il tumore alla prostata), e la terza in quello femminile (dopo il tumore al seno e al colon retto). Rappresenta l'11% dei tumori complessivamente diagnosticati. Solo nel nostro Paese si registrano circa 33.000 decessi per tumore al polmone/bronchi e trachea all'anno, di cui circa 25.000 casi coinvolgono individui di sesso maschile. Negli ultimi 20 anni la sopravvivenza dei pazienti affetti da cancro al polmone ¨ aumentata, ma in misura trascurabile.
La percentuale di sopravviventi a 5 anni fra i malati di tumore del polmone è moderatamente aumentata tra i primi anni '90 e la fine del primo decennio del 2000, passando dal 10 al 14% nei maschi e dal 12 al 18% nelle femmine. La gestione ottimale del percorso diagnostico terapeutico del cancro del polmone ha assunto negli ultimi anni una complessità crescente, legata alla necessità imprescindibile di ottenere una accurata definizione stadiativa e una precisa caratterizzazione istologica molecolare del tumore per giungere ad una personalizzazione della terapia.

Vedi Locandina