CEFALEA

La cefalea, sia di natura neurologica che internistica, riveste un ruolo di grande interesse per il medico di medicina generale. Il “mal di testa” è infatti una delle patologie a più elevato impatto socio-economico del terzo millennio, e, oltre che di natura idiopatica, può anche essere sintomo di patologie sottostanti.

Oggi, al medico di medicina generale si richiede conoscenza e competenza nella diagnosi delle principali e più frequenti cefalee primarie; inoltre, deve saper riconoscere i sintomi di allarme di cefalee sintomatiche di patologie gravi, sospettare o riconoscere le cefalee secondarie e inviare a consulenza specialistica i casi dubbi o che richiedono una diagnosi di livello più avanzato
Oggi migliorare la qualità di vita del paziente cefalalgico è una sfida che vede la stretta collaborazione tra il MMG e lo specialista in un percorso assistenziale condiviso.

Vedi Locandina