OCDPC n. 651 del 19 marzo 2020

Allegato - nuove modalità di trasmissione ricetta dematerializzata

Si pubblica l'Ordinanza della Protezione Civile, in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che fino al perdurare dello stato di emergenza COVID-19 deliberato dal Consiglio dei ministri in data 31 gennaio 2020, per limitare la circolazione dei cittadini, dà disposizioni per potenziare l'impiego della ricetta dematerializzata.
In particolare:
Articolo 1: al momento della generazione della ricetta elettronica, è possibile utilizzare strumenti alternativi al promemoria cartaceo, come già anticipato dalla nota di Azienda Zero prot.n.6465 del 18.3.2020 (all. 2), e di seguito riepilogati:
 invio del promemoria tramite fascicolo sanitario elettronico (FSE);
 invio del promemoria tramite posta elettronica certificata (PEC) o posta elettronica ordinaria (PEO);
 invio del numero di ricetta elettronica (NRE) tramite SMS o con applicazione per telefonia mobile che consente lo scambio di messaggi e immagini;
 comunicazione telefonica del numero di ricetta elettronica (NRE). Con riferimento al comma 7 dell’art.1 laddove viene specificato che “[…] Contestualmente la farmacia annulla le fustelle dei farmaci erogati apponendo sulle stesse, ben visibile e con inchiostro indelebile, la lettera "X" salvo diversa indicazione regionale.”, si precisa che tale disposizione non si applica per la Regione Veneto, e restano invece confermate le attuali modalità di gestione previste per l’apposizione delle fustelle in assenza di promemoria, ovvero l’impiego del Registro di Farmacia o la stampa del promemoria dal gestionale di erogazione sul promemoria.
Si ribadisce che NON sono ammesse altre modalità di trasmissione delle informazioni della prescrizione dematerializzata all’assistito, da parte dei medici prescrittori, che non rispettino le regole sopra descritte. Articolo 2: si prevede la possibilità di procedere alla dematerializzazione della prescrizione dei farmaci distribuiti in modalità diverse dal regime convenzionale, ove possibile, applicando le modalità previste dall'articolo 1 del decreto del Ministero dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministero della salute del 2 novembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 12 novembre 2011, n. 264.
A riguardo si precisa che, quanto prima, con successive comunicazioni dell’UOC Sistemi Informativi di Azienda Zero, si provvederà a fornire informazioni in merito all'avvio del processo di dematerializzazione della prescrizione dei suddetti farmaci attraverso il SAR/SAC.
Cordiali saluti

Il Direttore
Direzione Farmaceutico-Protesica-Dispositivi Medici
Dr.ssa Giovanna Scroccaro

Referente:
Paola Deambrosis

Area Sanità e Sociale
Direzione Farmaceutico-Protesica-Dispositivi Medici
Rio Novo 3493- Dorsoduro-30123 Venezia
Tel. 041/2791380
Mail: assistenza.farmaceutica@regione.veneto.it; p.e.c.: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it