ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 48 del 17 maggio 2020 - Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Ulteriori disposizioni.

In seguito alla firma del premier Conte per il DPCM del 17.05.2020, è stata firmata anche l’ordinanza regionale del Veneto dal Presidente Luca Zaia.

Riguardo i DISPOSITIVI DI PROTEZIONE, si segnala che è:

  1. È obbligatorio per chiunque si rechi fuori dell’abitazione, salvi i casi di cui al punto 2, l’uso di mascherina o di altra idonea protezione delle vie respiratorie e l’igienizzazione delle mani nonché il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro e di metri due nell’esercizio dell’attività sportiva, fatte salve le maggiori distanze eventualmente stabilite da disposizioni speciali;
  2. Non è necessario l’uso di protezioni delle vie respiratorie nei seguenti casi: a) alla guida di autoveicoli o motoveicoli, salvo gli autoveicoli aziendali in cui valgono le regole del proprio datore di lavoro, e per quelli utilizzati per il trasporto pubblico non di linea, oggetto di specifica disciplina; b) in caso di soggetti di età inferiore ai sei anni; c) in caso di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina; d) in caso di soggetti che soggiornano da soli in locali non aperti al pubblico, così come previsto negli specifici protocolli e/o linee guida; e) in caso di attività motoria e sportiva svolta in luogo isolato o nella fase di attività intensa;

Inoltre, è vietato ogni assembramento tra non conviventi in proprietà pubblica e privata; è ammesso lo spostamento per qualsiasi motivo all’interno della Regione, anche a fini ludici, ricreativi e turistici, a piedi o con qualsiasi mezzo, anche di navigazione per diporto; è ammesso l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici nel rispetto del divieto di assembramento e della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro; vietato l’accesso dei minori alle aree gioco attrezzate.

Efficacia temporale: la presente ordinanza ha effetto dal 18 maggio al 2 giugno 2020.
 
Il documento completo: ordinanza_17_5_2020_REGIONE_VENETO.pdf