Covid 19 e bambini: il panorama internzionale è simile a quello italiano? Quali cure vengono somministrate? Il tema delle scuole. Intervista a cura dell'Ufficio stampa dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Padova alla prof.ssa Liviana Da Dalt - Direttore Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino e Pronto Soccorso Pediatrico dell'Azienda Ospedaliera di Padova  - Direttore della scuola di specializzazione di Pediatria dell'Università di Padova e Consigliera dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Padova.

Un passaggio importante dell'intervista rigiardail tema vaccini e la prossima stagione invernale. La vaccinazione anti influenzale è consigliata solo ai bambini con patologie croniche? Andrebbe estesa anche a tutti gli altri? Quali fasce di età sarebbero da privilegiare? «Mi preme ricordare – risponde la professoressa – che il razionale delle vaccinazioni è sì di proteggere i singoli individui, ma anche di proteggere la popolazione nel suo insieme, creando quello che viene definito “effetto gregge”, con cui si intende il fatto che avendo la quasi totalità dei soggetti vaccinati (idealmente >95%) si evita la circolazione degli agenti infettanti e questo protegge anche i soggetti per i quali la vaccinazione non è possibile (es. bambini con malattie del sistema immunitario, bambini con malattie neoplastiche che richiedono chemioterapia ….) e nei quali un’eventuale infezione avrebbe decorso più sfavorevole, ma anche proteggere la popolazione anziana.  La risposta quindi alla domanda viene da sé: vanno vaccinati tutti i bambini per i quali la vaccinazione è indicata, cioè, per l’influenza, quelli di età > 6 mesi». 

Scarica l'allegato con l'ntervista completa qui

Intervista realizzata il 20/07/2020