Con il consenso della Fimmg, Federazione italiana Medici di Medicina Generale, pubblichiamo il documento "COVID-19: indicazioni per la durata ed il termine dell'isolamento e della quarantena" che chiarisce alcuni passaggi fondamentali relativi a:

  • contatto stretto (quando? chi?)
  • contatti stretti asintomatici e quarantena
  • contatti stretti sintomatici e quarantena
  • casi positivi asintomatici/sintomatici e isolamento
  • casi positivi a lungo termine e isolamento.

Infine vengono riportati anche alcuni messaggi chiave:

  1. Il contatto stretto DEVE stare 10 gg in quarantena (anche se asintomatico e con tampone negativo).
  2. Le indicazioni ministeriali non prevedono la prescrizione di tamponi nei contatti stretti asintomatici se non a fine quarantena.
  3. Il contatto stretto si definisce come un contatto avvenuto nelle ultime 48 ore dal riscontro della positività o dalla comparsa di sintomi di un soggetto positivo, inferiore ad un metro, superiore a 15 minuti, senza dispositivi di protezione.
  4. Il contatto stretto e il caso positivo vanno segnalati al SISP, indipendentemente dai sintomi o da un’eventuale negatività del primo tampone, anche se non è un lavoratore o se non necessita di certificato INPS, perché è solo il provvedimento a restringere la libertà del cittadino a circolare.

Scarica qui il documento: procedura_COVID_padova.pdf

Aggiornato al 27 ottobre 2020

(Foto di Jordy_Nijenhuis)