1. definizione
Si definiscono attività di particolare impegno cardiovascolare le manifestazioni sportive, a carattere amatoriale o agonistico, che si disputano sulla lunga distanza (Granfondo). Il termine Granfondo è generalmente utilizzato con riferimento a gare di ciclismo, podismo o sci di fondo.
2.  certificato
Per l’attività di particolare impegno cardiovascolare (Granfondo) è confermata l’obbligatorietà di uno specifico certificato di idoneità, rilasciato dal Medico di medicina dello sport o dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera scelta (limitatamente ai propri assistiti), previa effettuazione obbligatoria dell’elettrocardiogramma e dello step test ergometrico con monitoraggio dell’attività cardiaca,  riportandone i risultanti nel certificato.

1. definizione
Come stabilito dal DM 24.4.2013 si definisce attività sportiva non agonistica quella svolta da:
a) gli alunni che svolgono attività fisico-sportive organizzate dagli organi scolastici nell'ambito delle attività parascolastiche;
b) coloro che svolgono attività organizzate dal CONI, da società sportive affiliate alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline associate, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, che non siano considerati atleti agonisti ai sensi del decreto ministeriale 18 febbraio 1982;
c) coloro che partecipano ai giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale.
2. certificato
Per l’attività sportiva non agonistica è confermato l’obbligo del certificato medico rilasciato dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera scelta (limitatamente ai propri assistiti) o, in alternativa, dal Medico di Medicina dello sport. L’effettuazione dell’elettrocardiogramma non è obbligatoria, ma è lasciata alla valutazione responsabile del medico certificatore, che valuta caso per caso e che ne riporta, quando effettuato,  il risultato nel certificato. Il medico certificatore, qualora lo ritenesse opportuno, può richiedere anche ulteriori approfondimenti diagnostici.
Questi certificati sono rilasciati gratuitamente solo nei seguenti casi: per le attività sportive parascolastiche e la partecipazione ai Giochi della Gioventù nelle fasi precedenti a quella regionale, previa esibizione di idonea documentazione.

enpam

Pagamento rateale del contributo previdenziale relativo alla Quota B del Fondo Generale per tutti a decorrere dal 2014. Per coloro che nel 2013 hanno subito una consistente riduzione del proprio reddito rispetto all’anno precedente (almeno il 30%) la Fondazione ENPAM dà la possibilità di chiedere la rateizzazione anche per i contributi da versare entro il prossimo 31 ottobre. Leggi la comunicazione dell'ENPAM

1. definizione
Si definisce ludico-motoria/amatoriale l’attività sportiva praticata da soggetti non tesserati presso società sportive o enti di promozione sportiva, finalizzata al raggiungimento e al mantenimento del benessere psico-fisico della persona. A titolo esemplificativo per attività ludico-motoria/amatoriale si intende l’attività sportiva praticata in autonomia  (jogging, fitness in palestra, nuoto, danza, tennis o calcetto con amici)
In sostanza nell’attività ludico-motoria/amatoriale manca l’aspetto competitivo e non ci si prefigge come obbiettivo il raggiungimento di prestazioni sportive di livello.
2. certificato
Per l’attività ludico-motoria/amatoriale non è più obbligatorio il certificato medico, ma se richiesto dal paziente va rilasciato da qualsiasi Medico (iscritto all’Albo dei Medici Chirurghi).

{disablepurifier}

 

Su proposta del prof. Mario Plebani e con il patrocinio dell'Ordine dei Medici di Padova viene proposto a tutti i colleghi che richiedono o interpretano esami di allergologia in vitro di dedicare pochi minuti alla compilazione di un questionario. Non sarà tempo sprecato, ma occasione per indirizzare l'attività di laboratorio e per confrontarsi con una diagnostica che ha rilevanti innovazioni ancora non diffusamente conosciute.

 

Istruzioni pratiche

 

Il questionario è raggiungibile direttamente dal seguente link: http://www.medlabpd.it/backend/filesnews/file/21.pdf
E' un pdf editabile che può essere stampato ed inviato al fax: 049 663240
Può anche essere salvato su computer e trasmesso via e-mail a: med.laboratorio@sanita.padova.it
(questo presuppone che siate dotati di un pdf creator: se non è installato sul vostro computer potete scaricarlo gratuitamente dal sito: http://download.pdfforge.org/download/pdfcreator/PDFCreator-stable).
Grazie per la disponibilità e collaborazione.