Si segnala, per opportuna conoscenza, il D.L. 30/04/2021 n. 56 recante "Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi".

Tra le disposizioni di maggiore interesse si riportano:

Articolo 1 (Disposizioni urgenti in materia di lavoro agile): è prorogato, fino alla definizione della sua disciplina nei contratti collettivi, ove previsti, e, comunque, non oltre 31 dicembre 2021, il lavoro agile semplificato nelle pubbliche amministrazioni, eliminando la percentuale minima del 50%, prevista per ogni Amministrazione, del personale in lavoro agile. Le medesime disposizioni si applicano, per il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, fino al termine dello stato di emergenza connessa al COVID-19. E' ridotta dal 60 al 15 per cento, la quota dei dipendenti che possono svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile in base al POLA e dal 30 al 15 per cento, la quota dei dipendenti che possono comunque avvalersi della predetta prestazione, in caso di mancata adozione del POLA. Le disposizioni hanno natura ordinamentale e non comportano nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

Articolo 2 (Proroga dei termini di validità di documenti di riconoscimento e di identità, nonché di permessi e titoli di soggiorno e documenti di viaggio): è prorogata dal 30 aprile al 30 settembre 2021 la validità di documenti di riconoscimento e di identità, rilasciati da amministrazioni pubbliche, con scadenza dal 31 gennaio 2020. Inoltre è prorogato fino al 31 luglio 2021 il termine di validità dei permessi di soggiorno e dei titoli di cui all’articolo 103, commi 2-quater e 2-quinquies, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, compresi quelli aventi scadenza fino alla medesima data del 31 luglio 2021. Si stabilisce inoltre che gli interessati possano comunque presentare istanza volta al rinnovo dei permessi e titoli suddetti e che gliuffici competenti provvedano alla progressiva trattazione dei relativi procedimenti.

Art. 6 (Proroga delle modalità semplificate per lo svolgimento degli esami di abilitazione degli esperti di radioprotezione e dei medici autorizzati, nonché dei consulenti del lavoro): è prorogata, fino al 31 dicembre 2021, la previsione che consente di definire con decreto del Ministero del lavoro, di concerto con il Ministero della salute, l’organizzazione e le modalità di svolgimento, anche da remoto, degli esami di abilitazione per l'iscrizione negli elenchi nominativi degli esperti di radioprotezione e dei medici autorizzati, nonché dell’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro, analogamente a quanto già previsto per altre professioni.

 

pdf All. Comunicazione n. 97 - D.L. 30/04/2021 n. 56 (57 KB)