Assistenza transfrontaliera. L'Italia pronta al via. Ecco la bozza del Decreto legislativo attuativo della direttiva UE
Per farsi curare fuori dall’Italia si dovrà chiedere l’autorizzazione alla propria Asl che avrà 30 giorni per rispondere. I costi saranno anticipati dai pazienti e saranno rimborsati entro 60 giorni. La normativa vale solo per le strutture pubbliche. Lo prevede la bozza del Dlgs di recepimento della "Schengen" della sanità.