Finora nessuna donna in Comitato Centrale e solo due donne come presidenti provinciali. Non è questione marginale perché la presenza “persone che pensano in modo ‘diverso’ può essere utile a risolvere problemi stratificatisi in anni di presenza esclusivamente maschile”.

I due Trsm accusati di abuso di professione per lo svolgimento di indagini radiologiche senza la presenza del medico, erano stati assolti lo scorso 4 luglio dal Tribunale di Lucca in quanto, per i giudici, "il fatto non sussiste". Da parte dei tecnici "non vi è stato alcun esercizio di compiti propri del medico specialista" e le immagini venivano refertate a distanza grazie ai mezzi tecnologici.

Circa 5mila studenti riammessi e nuovi ricorsi che continuano ad accogliere adesioni. L'Università di Palermo ferma da una settimana per trovare una soluzione che possa permettere di accogliere i 340 studenti in sovrannumero. Prese di posizione del Miur sulla scelta degli Ateni e successivi cambi di rotta per evitare nuovi ricorsi al Tar. Tutto questo raccontato in un un compendio curato dal Coordinamento Servizi Anaao Assomed. IL DOSSIER

Il ministero della Salute chiarisce: non solo i medici dipendenti ma neanche gli specializzandi sono obbligati ad assicurarsi per i rischi da responsabilità civile. Una nota del Ministero della Salute ricorda che i futuri specialisti sono esentati dal decreto legislativo 368/99.

Roma, 19 set. (AdnKronos Salute) - Concorso di Medicina generale tra caos e mistero.

L’analisi e le proposte di «Anaao giovani» tra un passato fallimentare e un presente al buio
Il Sole 24 Ore Sanità n. 32-33

Continuano senza soste i controlli della Guardia di Finanza nei confronti di medici impegnati nel rinnovo delle patenti. Stanati altri camici bianchi che hanno emesso certificati a pagamento senza rilasciare la fattura.

Positiva, per i giovani medici, l'istituzione di un Tavolo politico tra Governo e Regioni per individuare soluzioni normative per il rilancio della formazione di base e specialistica. Ma si deve partire da subito con una corretta programmazione dei fabbisogni e con il reperimento di risorse all’interno del sistema.

{disablepurifier}

Dopo la proposta di stralcio di diversi articoli al disegno di legge della ministra “norme varie in materia sanitaria”, la Commissione Igiene e Sanità prosegue l’esame del ddl Omnibus. In Commissione Affari Sociali di Montecitorio affronta la questione delle “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare”

Ad annunciarlo la presidente della XII commissione. Si tratterebbe, ha detto De Biasi, di un “orientamento unanime manifestato dai Gruppi” che “sarà sottoposto all'Assemblea”.